« Campagne PPC, Web Analytics e prove | Main | ADICO 4 ottobre 2007: corso Progettare un blog »

Maisazi Day: il piano di comunicazione per un evento

Tante volte mi hanno chiesto su forum e blog di illustrare il piano di comunicazione di un evento, quali gli obiettivi e la strategia. Eccoci qui, abbiamo un caso pratico, avviato da due giorni e tutto a vostra disposizione. Seguitelo passo per passo, vi sarà utile quando dovrete fare qualcosa di simile.

 

L'evento, il Maisazi Day

Maisazi.com ha organizzato una sorta di festa che si terrà il 1 dicembre 2007 e questo è il post che dà la news sul Maisazi Day, si chiama così l'evento.

Obiettivo strategico, aumentare la notorietà del brand maisazi.com.

Obiettivi operativi:

  • creare un figlio del brand principale, cioè Maisazi Day, originando una storia e dandogli un seguito;
  • promuovere l'evento, come fatto a sé;
  • fidelizzare i visitatori;
  • accrescere la Link Popularity con link di qualità;
  • agitare le acque aumentando il numero di ricerche che in rete si faranno della festa;
  • caratterizzare in modo molto forte una certa data, il 1 dicembre 2007 (chi non ne comprende il motivo, provi a cercare 30 settembre 2006 e vedere cosa compare tra i primi posti tra milioni di pagine, alla faccia della "miliardata" di cose che possono essere successe in Italia quel giorno).

 

Il piano di comunicazione stampa

Si è stabilito che usciremo con un comunicato stampa ogni 15 / 20 giorni circa, ovviamente sempre con una nuova notizia che valga la pena d'essere riportata. Ad esempio, se avete letto il post iniziale, noterete che si comunica la data, il nome, che tipo di evento è, il fatto che è gratuito, la località (grosso modo).

Ciò ha lo scopo di dare una nascita all'evento ed al suo nome/marchio, da cui si svilupperà un po' alla volta la storia.

Intanto che organizzeremo tutti gli aspetti, iniziando con la definizione della location e proseguendo con gli ospiti o con le iniziative collegate, ci saranno altri post ed altri giri di comunicati.

Ci aspettiamo che col tempo della cosa si parli, almeno sui siti degli amici o degli interessati all'evento (e magari sui siti di chi leggendo questo post e trovandolo interessante ). Tutto ciò consentirà di creare appunto la storia on-line dell'evento e del marchio collegato.

 

Primo comunicato

Il primo comunicato stampa è questo: "News: sabato 1 dicembre 2007 festeggeremo il Maisazi Day", su AlimentaPress, uno dei circuiti che sempre uso per la mia comunicazione stampa e quella dei clienti che seguo nel settore. Notate che non ho messo il link ad AlimentaPress e non perché non volessi darglielo, ma perché per loro è più conveniente così (Agoago, ci sei? lo spieghi tu il perché? )

Vediamo alcune cose che dovreste appuntarvi, se mi date credito.

Corto, anzi cortissimo. Non è causale. Serve per ridurre al minimo l'interesse dei filtri anti-duplicazione dei motori, per quello che se ne sa. Dato che noi markettari non dobbiamo interessarci degli algoritmi (che quel lavoro è di altri), noi preoccupiamoci della regola generale e non stiamo a contare i caratteri. Corto, amen!

Evidenza sulla data e sul brand, Maisazi Day. Sì, entrambi. La data piace a Google ed a tutti i motori. Se ne discute ampiamente in giro, c'è chi ci crede, chi no. Io sì, da molto (e voi pure, da questo momento )

Notate che a fianco del nome di maisazi.com c'è riportata la URL. Alcuni hanno il brutto vizio di copiare pari pari da un sito all'altro ed a volte lo fanno con sistemi che tirano via il link. Con questo sistema, almeno resta quello testuale che ho indicato

Non ci sono informazioni logistiche, neanche quelle poche che avremmo avuto e che sul post abbiamo invece messo. Il motivo è che vogliamo stimolare chi è interessato a riportare la notizia a completarla leggendo il sito. Un altro vantaggio è che se non mettiamo informazioni logistiche (tipo l'albergo, indirizzo, ecc. ecc.) nel caso ci fosse un ripensamento o modifica, non resterebbero decine (se non centinaia) di comunicati con i dati sbagliati.

Tutto il comunicato è scritto in modo da apparire chiaramente come una news incompleta, che sarà seguita da altre comunicazioni. Serve a creare l'interesse, a non far ritenere doppio il prossimo comunicato (che invece sarà un naturale proseguo).

Ovviamente il link è al post, non alla home del sito e se qualcosa dovessi togliere, sui quei circuiti che non consentono più di un link, rimarrebbe solo quello che punta l'articolo con la news sul blog

Notate che ho tentato di rispettare le famose five w. C'è il chi, il cosa, il dove, il quando ed il perché

 

Situazione e proseguo

Ad oggi se fate una ricerca di "maisazi day" (inclusi gli apici) ci sono 4 pagine. Google Webmaster Tools dichiara 0 link al post con la news.

Ci aspettiamo che un mese dopo l'evento siano centinaia le pagine che rispondano alla ricerca del brand e che i link siano altrettanti (se non di più).

Commenti (2)

E' una strategia che conosco perchè l'avevi spiegata durante il corso di posizionamento a Milano dell'aprile scorso e che avevo potuto ancor prima verificare personalmente collaborando con maisazi.

Sarà un piacere "ripassare" con questo nuovo evento.

Fabio, già che ci sei, inizia a metterti in agenda la data :-D

Scrivi un commento


YoYo - Formazione rotolante, Via Zara 30, 36040 Orgiano (VI) - Tel. +39 349 2207339 - P.IVA 03441480245
Per iscrivervi ai corsi o ricevere maggiori informazioni contattate Mariangela Balsamo scrivendo a mariangela.balsamo@yoyoformazione.it